change language Italiano change language English

Geologia dei Calanchi

Il territorio dei Calanchi è da considerarsi molto fragile, in quanto soggetto a numerosi dissesti di tipo idrogeologico di varia tipologia ed età, a causa della particolare successione litostratigrafica presente. In particolare, tutto il versante meridionale del paese di Lubriano, mostra numerosi dissesti di tipo franoso, anche molto antichi, come quello di cui sono ancora evidenti i segni di deviazione del fosso di Lubriano verso Civita di Bagnoregio, la cui corona di frana lambisce tutta la porzione centrale del paese.

Nel dettaglio ci troviamo in presenza di suoli vulcanici costituenti la rupe dove si erge l’abitato di Lubriano costituiti da tufo litoide a scorie nere. I terreni di fondovalle sono invece caratterizzati da un complesso argilloso-sabbioso di natura marina di era pliocenica.

Su depositi omogenei l’acqua scava solchi che con il trascorrere dei secoli si approfondiscono sempre di più e risultano divisi da ripide pareti; si hanno così versanti profondamente incisi da una serie di vallecole separate da creste a forma di lama: “i calanchi”.



La maggior parte dei calanchi è formata da sedimenti molto fini e plastici; in questi terreni è facile trovare degli strati di calcite, di aspetto cristallino, la cui composizione chimica è quella del calcare, ma anche pirite, affioramenti rocciosi e gessi.  L’azione erosiva sul materiale di dimensioni variabili può lasciare in piedi guglie e torri, di solito sormontate da grossi blocchi che svolgono sui sedimenti sottostanti un’azione protettrice dall’erosione.

Queste pittoresche forme vengono spesso chiamate “piramidi di terra”.
Il calanco è costituito per buona parte di argilla
e in inverno questo tipo di terreno s’impregna d’acqua diventando particolarmente franoso. La quasi totalità delle formazioni calanchive, è rivolta verso sud fatto questo che permette una maggiore esposizione al sole che favorisce la formazione di crepe più o meno profonde dove l’acqua penetra facilmente. Nei calanchi la vegetazione è molto scarsa perché l’acqua scivolando sgretola il terreno rendendo difficile l’ancoraggio delle radici.
Comune di Lubriano - Tutti i diritti riservati |||