change language Italiano change language English

Fauna dei Calanchi

I Calanchi e gli ecosistemi ad essi collegati, ospitano una fauna ricca e diversificata, e ciò è dovuto in particolare alla varietà e diversità degli ambienti presenti. Tra i Mammiferi la presenza più consistente è senza dubbio quella del Cinghiale, che in questi territori regna sovrano. Inoltre sono ancora presenti la Martora, la Donnola, la Faina, unitamente ad altre specie di mammiferi più comuni come il Tasso, il Riccio e l’Istrice. I valloni tufacei rappresentano l’habitat ottimale per specie come il Gatto selvatico e persino per il Lupo.

Tra le specie legate alla presenza delle pareti rocciose meritano particolare menzione due Falconi: il Falco Pellegrino ed il Lanario che, insieme al Capovaccaio ed al Gufo reale, sono Rapaci a rischio di scomparsa. Nelle cavità di tufo sono numerose anche le colonie di Chirotteri, ovvero i Pipistrelli, mentre lungo i corsi d’acqua non è raro incontrare numerosi Uccelli acquatici, come l’Airone cenerino, la Garzetta ed il Martin pescatore.


Falco pellegrino (Falco peregrinus) - foto di Emanuele Stival

Tra i Rettili meritano di essere citate la Testuggine comune e la Testuggine palustre, entrambe specie in declino.

Gli ecosistemi acquatici, grazie alle abbondanti risorse alimentari ad essi associate, ospitano numerose specie animali.

Tra gli Anfibi, la presenza più preziosa è quella della Salamandrina dagli occhiali, ma sono presenti anche il Tritone crestato e l’Ululone dal ventre giallo, tutte specie minacciate d’estinzione a livello europeo. Nei corsi d’acqua, infine, oltre a diverse specie di Pesci, è ancora presente il Gambero di fiume, una specie sensibile all’inquinamento la cui presenza indica una buona qualità delle acque.

Comune di Lubriano - Tutti i diritti riservati |||